Tentativo.

Il blog è un luogo in cui si possono fare tante cose. Molti lo usano per raccontare di se, altri per lasciare che gli altri vadano a loro, di certo avere un blog fino a poco tempo fa richiedeva una buona dose di narcisismo e, in certi casi, la certezza di avere verità o comunque roba parecchio interessante da raccontare. Ecco, io no. Io non ho grandi rivelazioni da fare e non ho neppure da arrovellarmi su massimi sistemi o dispensare saggezze o malori esistenziali, io apro questo blog perchè mi trovo in una strana situazione, mi sfuggono milioni di cose e milioni di cose che ho non trovano una via per essere raccontate, sento che ho bisogno di trovare un linguaggio, un modo, un luogo che mi aiuti, che aggiunga, forse, la sua peculiarità, permettendomi di elaborare con lui questo tempo, quello che vi accade, quello che sembra e quello che potrebbe, Ci provo, perchè ho veramente bisogno di trovare il modo per imparare a parlare una lingua che riesca ad esprimere quello che vedo e sento e penso e propongo senza che mi resti quella sensazione di inadeguatezza, di incompletezza che ormai da tempo mi resta nello scrivere. Ci provo, dicevo, solo per questo.

Annunci

11 pensieri riguardo “Tentativo.”

  1. Amichevolissimi! Anch’io mi devo ancora abituare, sono ‘work in progress’. WordPress è una piattaforma decisamente più professionale rispetto a blogger, e di conseguenza più difficilotta. Armiamoci di pazienza 😀

    Mi piace

  2. chissà che trovi il modo di uscire dall’inadeguatezza che mi perseguita anch’io…seguendo-vi.

    Mi piace

      1. Uhuhuhu, overdose à gogo 🙂 Che poi, come al solito, quello delle bastonate si è convertito all’opposto fideismo. Restando in tema, mi sovviene il parallelo con quel genio di Magdi Allam.

        Mi piace

I commenti sono chiusi.